:title:

Gli obiettivi prioritari enunciati in questo documento sono stati individuati attraverso il processo di autovalutazione espresso nel RAV; essi sono obiettivi che puntano al miglioramento dei processi di insegnamento - apprendimento e verranno perseguiti da parte di tutti i docenti con il coinvolgimento attivo in azioni strutturate di riflessione sull'intera organizzazione didattica.

I traguardi di miglioramento e potenziamento attesi e auspicati convergeranno essenzialmente da tre direttrici:

-      formazione-aggiornamento in servizio per lo sviluppo professionale del personale attraverso un piano organico, avente la forma della ricerca-azione, sulla tematica della didattica delle competenze (la progettazione, l'attività di insegnamento/apprendimento, la valutazione);

-     maggiore diffusione di metodologie inclusive di insegnamento-apprendimento (riferite anche, ma non solo, all'introduzione di innovazioni tecnologiche e ambienti digitali) derivanti dall'impostazione didattica intorno al costrutto di competenza e finalizzate a migliorare l'efficacia dell'azione formativa;

-       potenziamento delle competenze degli alunni nelle discipline fondanti i saperi di base, nella consapevolezza che le discipline costituiscono "punti di vista sulla realtà" e specifiche, diverse "modalità di conoscenza, interpretazione e rappresentazione del mondo".

 

PRIORITA’ - TRAGUARDI

Le priorità e i traguardi triennali per il nostro Piano di Miglioramento sono:

- migliorare i risultati di Italiano e Matematica nelle prove standardizzate delle classi così da diminuire, nel triennio di riferimento, il divario con le scuole aventi gli stessi indici di riferimento ESCS (status socio-economico-culturale);

- assumere il concetto di inclusività come paradigma per la progettazione dei percorsi di insegnamento-apprendimento, favorendo i processi partecipativi di ciascuno;

- sviluppare le competenze di cittadinanza attiva degli studenti affinché sappiano partecipare e collaborare sviluppando le abilità sociali, l' autonomia personale e lo spirito critico, l'etica della responsabilità e della legalità su cui si fonda la cittadinanza attiva.

 

OBIETTIVI DI PROCESSO

- Migliorare il curricolo, la progettazione e la valutazione realizzando percorsi didattici multi e interdisciplinari, con prove strutturate, periodiche, condivise tra i docenti e comparabili, per il miglioramento delle competenze disciplinari;

- Attuare soluzioni organizzative e didattiche attente alla qualità dei processi partecipativi di ciascuno, sotto il profilo cognitivo, metacognitivo, affettivo e motivazionale;

- attuare una didattica laboratoriale, che si avvalga di metodologie e tecniche per la rielaborazione critica e costruttiva, socialmente condivisa, dei saperi, offrendo in tal modo agli allievi l'opportunità di esercitare quotidianamente, nelle attività con la conoscenza, le competenze di cittadinanza attiva.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.